Sicurezza dell'ambiente domestico - Colf e badanti

Sidebar

22
Mer, Nov

Sicurezza sul lavoro

Il datore di lavoro ha l’obbligo di assicurare al personale domestico un ambiente di lavoro sicuro e salubre, secondo quanto previsto dalla legislazione vigente.

A tal fine, è tenuto a controllare che l’impianto elettrico domestico sia a norma e in particolare ad assicurarsi che sia stato installato un adeguato interruttore differenziale: il cosiddetto salvavita.

Inoltre, il datore di lavoro è tenuto a informare il personale domestico circa eventuali rischi esistenti nell’ambiente di lavoro, relativi anche all’uso delle attrezzature e all’esposizione a particolare agenti chimici, fisici e biologici.

In mancanza di adeguamento alle norme di tutela della sicurezza dell'ambiente domestico, il datore di lavoro sarà ritenuto responsabile di eventuali incidenti sul lavoro, con possibilità di rivalsa da parte dell'Inail.

È previsto a breve un documento di valutazione rischi da compilare, redatto dall’Ente bilaterale di settore Ebincolf.

Fonti: