Badanti - Colf e badanti

Sidebar

08
Dom, Dic

Badanti

Badante è il termine usato nel linguaggio comune per designare chi all'interno dell'ambiente domestico è addetto all’assistenza e alla cura di persone non autosufficienti, o che hanno comunque bisogno di assistenza in ragione di condizioni di salute o di età.

Si tratta di mansioni assistenziali di carattere non sanitario, svolte nell'ambito famigliare, generalmente in sostegno di anziani o disabili.

Il primo riferimento normativo a questa figura professionale è la cosiddetta Legge Bossi-Fini (Legge 189 del 2002), che ne descrive le mansioni caratterizzanti come "attività di assistenza a componenti della famiglia affetti da patologie o handicap che ne limitano l’autosufficienza" (art. 33).

La Finanziaria del 2005 (Legge n. 311 del 2004) parla di "addetti all'assistenza personale nei casi di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana" (art.349).

Per "persona non autosufficiente" si intende una persona che non è in grado di compiere le più importanti attività relative alla cura della propria persona ed alla vita di relazione.

Si definisce badante dunque chi, all'interno delle ambiente domestico, si occupa prevalentemente della cura di persone, mentre il termine colf si riferisce a chi è adibito prevalentemente della cura della casa.

Dal punto di vista pratico, la distinzione tra colf e badante è rilevante ai fini dell'inquadramento in una categoria contrattuale. In particolare, mentre le colf che non hanno nessuna esperienza lavorativa, sono inquadrate nel primo livello (Livello A), le badanti (in quanto addette alla cure delle persone non autosufficienti) devono invece rientrare perlomeno nel terzo livello (Livello C, super).

La figura professionale della badante si inquadra nella categorie contrattuali previste dal CCNL come segue:

  • Livello C super: assistente a persone non autosufficienti (non formato/a). Svolge mansioni di assistenza a persone non autosufficienti, ivi comprese, se richieste, le attività connesse alle esigenze del vitto e della pulizia della casa ove vivono gli assistiti.
  • Livello D super: assistente a persone non autosufficienti (formato/a). Ricopre con responsabilità, autonomia decisionale e/o coordinamento mansioni di assistenza a persone non autosufficienti, ivi comprese, se richieste, le attività connesse alle esigenze del vitto e della pulizia della casa ove vivono gli assistiti.