Licenziamento e dimissioni - Colf e badanti

Sidebar

20
Ven, Gen

Il licenziamento di un lavoratore domestico può avvenire in tronco, ovvero senza preavviso, nel caso di inadempimenti così gravi da non consentire la prosecuzione nemmeno provvisoria del rapporto di lavoro.

lavoro-ripartitoIl rapporto di lavoro può terminare anche per comune accordo tra le parti (risoluzione consensuale), ad esempio nel caso di trasferimento di una delle parti.

questuraSe il datore di lavoro recede prima del termine, il collaboratore domestico immigrato ha diritto a mantenere il permesso di soggiorno.

calcoloIl mancato rispetto del termine di preavviso da parte o del lavoratore o del datore di lavoro comporta l'obbligo di versare all'altra parte una indennità corrispondente alla retribuzione dovuta per il periodo di preavviso.

dimissionipico2002Il lavoratore è tenuto a rispettare i termini di preavviso di dimissioni, comunicando in tempo debito al datore di lavoro la sua intenzione di dimettersi.

calendario ferieIl datore di lavoro che licenzia il dipendente è tenuto a rispettare i termini di preavviso, fatta eccezione per i casi di grave negligenza o mancanza.

licenziate by theeerin

Non è richiesto il requisito della giusta causa o di un giustificato motivo ai fini del licenziamento legittimo di una colf o badante. Il datore di lavoro domestico può procedere al licenziamento senza obbligo di motivazione.

dimissioni by woodleywonderworksIl lavoratore può decidere di interrompere il rapporto di lavoro rassegnando le dimissioni. Le dimissioni vanno rassegnate  consegnando una lettera di dimissioni al datore di lavoro, che dovrà poi essere convalidata.

oraIn caso di assunzione a tempo determinato, il rapporto di lavoro cessa automaticamente alla scadenza del termine stabilito nel contratto.

inps3Nel momento in cui termina il rapporto di lavoro domestico, sia per licenziamento che per dimissioni, o per comune accordo, il datore di lavoro deve darne comunicazione all'Inps entro 5 giorni dall'evento.