gio04172014

Back Liquidazione o tfr

Quando il rapporto di lavoro si interrompe, per qualsiasi motivo si interrompa, il collaboratore domestico ha sempre diritto a ricevere la liquidazione, maturata per ogni giorno di lavoro.

La liquidizione ovvero il TFR

tfr-1Quando il rapporto di lavoro domestico termina, per scadenza del contratto, perché la collaboratrice domestica si dimette o viene licenziata, o semplicemente per accordo consensuale tra le parti, il datore dovrà versarle la liquidazione, ovvero il TFR (trattamento di fine rapporto).

Leggi tutto...

Maturazione del diritto al TFR

aupair beachIl collaboratore domestico ha sempre diritto alla liquidazione quando il rapporto di lavoro si interrompe, per qualsiasi motivo, anche se il lavoro è di tipo occasionale o limitato a poche ore alla settimana.

Leggi tutto...

Procedimento di calcolo del TFR

calcoloLa liquidazione si accumula durante l'anno per ogni giornata di lavoro retribuito. Alla fine dell'anno, la somma maturata viene accantonata ("quota accantonamento annuale TFR") e la cifra riportata nel CUD.

Leggi tutto...

Calcolo della retribuzione annua

stipendioPRIMO PASSO: determinare la retribuzione annua globale di fatto corrisposta al dipendente per ogni anno di servizio.

Leggi tutto...

Quota annua di accantonamento

piggybankSECONDO PASSO: determinare la quota annuale da accantonare, dividendo la retribuzione netta annuale dell'anno in corso per 13,5.

Leggi tutto...

Rivalutazione delle quote TFR accantonate

livelliTERZO PASSO: rivalutare le quote precedentemente accantonate al 31° dicembre dell'anno corrente (o al mese in cui di versa il TFR, se il rapporto di lavoro si è interrotto).

Leggi tutto...

Quota TFR dell'anno conclusivo

fineQUARTO PASSO: determinare la quota TFR dell'anno in cui si conclude il rapporto di lavoro, che dovrà essere calcolata in proporzione ai mesi lavorati. 

Leggi tutto...

Ricevuta di versamento del TFR

firma

In occasione della liquidazione del trattamento fine rapporto (TFR) è opportuno che venga predisposto dal datore di lavoro un prospetto (o ricevuta) che indichi tutte le componenti del TFR e le modalità di calcolo, specificando che il calcolo è stato fatto secondo le regole previste dal contratto collettivo per il lavoro domestico.

Leggi tutto...