News - Colf e badanti

Sidebar

20
Ven, Gen

Quasi 900 mila lavoratori regolari, +42% negli ultimi 8 anni. Così lo Stato risparmia sull'assistenza e si favorisce il lavoro delle donne italiane. Lo studio di Fondazione Leone Moressa e Domina

CONTENUTO SPONSORIZZATO

I datori di lavoro devono fare il versamento per ottobre, novembre e dicembre 2016. Ecco come calcolare gli importi

Per Natale devo pagare la tredicesima alla mia colf? Quanto le devo dare? Come faccio a sapere l'importo preciso?

CONTENUTO SPONSORIZZATO

Assindatcolf: "Strada da percorrere è deduzione del costo del lavoro. Bene gli emendamenti presentati in commissione, anche se misure parziali"

Vorrei assumere come baby sitter part time una ragazza straniera, titolare di un permesso per studio. Si può fare? Deve cambiare il suo permesso di soggiorno? 

CONTENUTO SPONSORIZZATO

Vorrei assumere una colf e avere un'idea chiara di quanto mi costerà. A parte lo stipendio, quanti contributi dovrò versare all'Inps?

Assindatcolf al governo: "Le famiglie potrebbero risparmiare tra i 2 mila e 5 mila euro l'anno e sarebbero incentivate ad assumere. Emergerebbe il sommerso e si rilancerebbero i consumi"

CONTENUTO SPONSORIZZATO

E' arrivata la fine del trimestre. Tempo di versare i contributi per la vostra colf o badante. Ma avete pagato il contributo Cassacolf?

Un altro contributo?? Sì, piccolo ma importante. Si tratta di un contributo minimo ma obbligatorio, che bisogna pagare contestualmente ai normali contributi Inps. 

Come al solito si va sul sito dell'INPS, si controlla l'importo, si fanno le modifiche ai dati dei contributi trimestrali ma ecco che in fondo alla scheda trovate “Contributi di assistenza contrattuale o di finanziamento al fondo bilaterale”.

Il primo istinto è “no, questo non c’entra con me, vado avanti”. E invece no, fermatevi un attimo, perché si tratta di Cassacolf.

Il contributo Cassacolf assicura il datore di lavoro in caso di infortuni alla colf o badante e prevede indennità aggiuntive per malattie e ricoveri della dipendente.

E tutto per una cifra minima: € 0,03 per ogni ora retribuita al dipendente (di cui € 0,02 a carico del datore di lavoro e € 0,01 a carico del dipendente.

Ecco i dettagli su come pagare e quanto: Cassacolf: come pagare il contributo

 

 

CONTENUTO SPONSORIZZATO

L’inps elimina il requisito delle 24 ore a settimana per colf, badanti e babysitter. Avrebbe tagliato fuori 300 mila lavoratrici part-time

La tracciabilità dei buoni lavoro prevista dal decreto del governo non riguarda colf, badanti e babysitter. L'allarme di Assindatcolg: ""Così si favorisce il nero e le famiglie rischiano costoste vertenze"