News - Colf e badanti

Sidebar

19
Mar, Set

Vorrei assumere come baby sitter part time una ragazza straniera, titolare di un permesso per studio. Si può fare? Deve cambiare il suo permesso di soggiorno? 

E' arrivata la fine del trimestre. Tempo di versare i contributi per la vostra colf o badante. Ma avete pagato il contributo Cassacolf?

Un altro contributo?? Sì, piccolo ma importante. Si tratta di un contributo minimo ma obbligatorio, che bisogna pagare contestualmente ai normali contributi Inps. 

Come al solito si va sul sito dell'INPS, si controlla l'importo, si fanno le modifiche ai dati dei contributi trimestrali ma ecco che in fondo alla scheda trovate “Contributi di assistenza contrattuale o di finanziamento al fondo bilaterale”.

Il primo istinto è “no, questo non c’entra con me, vado avanti”. E invece no, fermatevi un attimo, perché si tratta di Cassacolf.

Il contributo Cassacolf assicura il datore di lavoro in caso di infortuni alla colf o badante e prevede indennità aggiuntive per malattie e ricoveri della dipendente.

E tutto per una cifra minima: € 0,03 per ogni ora retribuita al dipendente (di cui € 0,02 a carico del datore di lavoro e € 0,01 a carico del dipendente.

Ecco i dettagli su come pagare e quanto: Cassacolf: come pagare il contributo

 

 

Altri articoli...