News - Colf e badanti

Sidebar

19
Lun, Feb

Scattano gli aumenti previsti dal rinnovo del contratto di lavoro domestico. Bisogna tenerli presenti già per la busta paga di gennaio

alt

Versamento per aprile, maggio e giugno 2015. Su Colfebadantionline.it le tabelle per calcolare gli importi

 

 

 


 

Roma - 2 luglio 2015 - Secondo appuntamento dell'anno con i contriibuti di colf, badanti e babysitter.

Entro venerdì il 10 luglio datori di lavoro domestico devono versare i contributi relativi a aprile, maggio e giugno 2015, anticipando anche la quota a carico dei lavoratori. Questa poi potrà essere trattenuta dalla  retribuzione. 

Per il versamento ci sono diversi canali. Via internet, attraverso il sito www.inps.it; per telefono, chiamando il contact center 803164 e utilizzando la carta di credito; il bollettino MAV inviato dall’inps o generato attraverso il suo sito; le  tabaccherie abilitate, le banche e gli uffici postali del circuito Reti Amiche. 

L’importo  varia in base alla retribuzione, ma per i rapporti superiori alle 24 ore settimanali diventa forfettario. Inoltre, per i rapporti di lavoro a tempo determinato, a meno che non siano giustificati dalla sostituzione di lavoratori assenti (ferie, malattia, maternità),  i contributi da versare sono maggiori. Su Colfebadantionline.it, il portale del lavoro domestico, gli importi validi per tutto il 2015.

ATTENZIONE: Oltre ai contributi INPS, il datore di lavoro è tenuto a versare anche il Contributo di assistenza contrattuale (Codice F2) per l'accesso alle numerose prestazioni della Cas.sa ColfL'importo per il 2015, per i rapporto di lavoro a tempo determinato e indeterminato, indipendentemente da retribuzione e orario, è di € 0,03 (di cui € 0,01 carico del lavoratore) per ogni ora

 

Altri articoli...