Normativa - Colf e badanti

Sidebar

10
Ven, Lug

(ARPE - FEDERPROPRIETÀ, UPPI, CONFAPPI e FESICA-CONFASL, CONFASL FISALS, CONFSAL)

Questo contratto collettivo nazionale per le Colf e Badanti ha previsto la costituzione di un ente bilaterale, denominato l’Ebilcoba, che garantisce il pagamento al lavoratore dell’indennità di malattia, sostituendosi al datore di lavoro alleggerendolo di quest’onere.

La Cassa Malattia a tutela del lavoratore domestico è obbligatoria per chi lo sottoscrive.

Sottoscritto tra ARPE - FEDERPROPRIETÀ, UPPI, CONFAPPI e FESICA-CONFASL, CONFASL FISALS, CONFSAL, il 19 luglio 2006, l’ultimo rinnovo è del 8 maggio 2013.

Per aderire al CCNL Ebilcoba, si dovrà fare espressa menzione alla sua applicazione nella lettera di assunzione (vedi modulo) e procedere al versamento trimestrale del contributo previsto alla Cassa malattia.

A seguito del versamento di 12 mesi di contributi ad opera delle parti si perfeziona l’obbligo dell’Ebilcoba di corrispondere l’indennità di malattia al lavoratore.

Scarica il rinnovo 2016: CCNL Ebilcoba

Il Contratto collettivo nazionale di lavoro, stipulato tra le parti sociali e rinnovato il 13 febbraio 2007, disciplina, in maniera unitaria per tutto il territorio nazionale, il rapporto di lavoro domestico.

(UGL/Confimea/Federterziario)

Non c'è solo un contratto collettivo nazionale del lavoro domestico: il primo luglio è entrato in vigore il contratto collettivo nazionale firmato da Confimea e Federterziario per i datori di lavoro, e dal sindacato Ugl in rappresentanza dei lavoratori.