Festività - Colf e badanti

Sidebar

27
Mer, Mag

Festività

alt

In Italia, la domenica è sempre un giorno festivo. Oltre alla domenica, il calendario italiano prevede altre giornate in cui l’attività lavorative è sospesa: le “festività”. In tali giornate al lavoratore spetta il completo riposo, fermo restando il diritto alla normale retribuzione.

 

 

Attualmente, la legge riconosce come festive le seguenti giornate:

  • Capodanno (1° gennaio)
  • Epifania (6 gennaio)
  • Pasqua (la domenica successiva al primo plenilunio successivo al 12 marzo)
  • Lunedì dell’Angelo, o Pasquetta (il lunedì dopo la Pasqua)
  • Festa della Liberazione (25 aprile)
  • Festa dei Lavoratori (1° maggio)
  • Festa della Repubblica (2 giugno)
  • Assunzione della Vergine Maria o Ferragosto (15 agosto)
  • Ognissanti (1° novembre)
  • Immacolata Concezione (8 dicembre)
  • Natale (25 dicembre)
  • Santo Stefano (26 dicembre)
  • Festa del Santo Patrono del luogo dove si svolge il rapporto di lavoro.

RETRIBUZIONE DELLE FESTIVITÀ

I giorni di festività, fatta eccezione per la domenica, sono sempre retribuiti, ma diversamente a seconda del tipo di orario di lavoro:

  • lavoro domestico a tempo pieno: normale retribuzione giornaliera.
  • lavoro domestico ad ore: retribuzione pari a 1/6 dell'orario settimanale.

Il calcolo va fatto sulla base della normale paga oraria, a prescindere dal fatto che in tali giornate fosse o meno prevista l’attività lavorativa.(Es. se la colf lavora 15 ore a settimana, le si dovranno retribuire 15:6 = 2,5 ore).

 

 

RETRIBUZIONE DEL LAVORO FESTIVO

 

Se durante le festività la colf o badante presta attività lavorativa straordinarie dovrà percepire, in aggiunta alla normale retribuzione giornaliera,  anche lo straordinario festivo, ovvero il pagamento delle ore lavorate con la retribuzione globale oraria maggiorata del 60%.

Le ore lavorate durante le festività dovranno essere indicate in busta paga sotto una voce specifica, appunto "lavoro durante le festività," o "lavoro straordinario festivo," e si dovrà indicare sia il numero delle ore straordinarie lavorate che la loro retribuzione.

Per saperne di più: Lavoro straordinario festivo, Riposo settimanale, Busta paga

ATTENZIONE! Il riposo domenicale è irrinunciabile. Qualora fossero richieste prestazioni lavorative di domenica (o altro giorno di riposo compensativo, vedi sotto), o durante le festività, le ore di riposo non godute devono essere recuperate dal lavoratore il giorno immediatamente successivo.

 

FESTIVITÀ CHE COINCIDONO CON LA DOMENICA

Nei casi di festività infrasettimanale che coincidano con la domenica, il lavoratore avrà diritto, in alternativa:

  • al recupero del riposo in altra giornata, o
  • al pagamento di 1/26mo della retribuzione globale di fatto mensile.

 

Fonti normative: (art. 17 del CCNL domestico 2013; art. 18 del CCNL Ebilcoba Legge n° 260 del 27 maggio 1949 e Legge n° 54 del 5 marzo 1977)

PER LE ALTRE RELIGIONI

La legge non dà diritto ad un giorno stabilito della settimana per l'osservanza religiosa (ad esempio il venerdì, per i musulmani), ma se il lavoratore professa una fede religiosa che prevede la solennizzazione di un giorno diverso dalla domenica, è possibile concordare un giorno alternativo alla domenica ("giorno di riposo compensativo") in fase di negoziazione del contratto.

*****

CCNL UGL/CONFIMEA/FEDERTERZIARIO:

Se durante le festività la colf o badante presta attività lavorativa, oltre alla normale retribuzione giornaliera, dovrà percepire il pagamento delle ore lavorate con la retribuzione globale maggiorata del 50%.

 (art. 15 CCNL UGL/Confimea/Federterziario)