Lavoro notturno - Colf e badanti

Sidebar

27
Mer, Mag

Lavoro notturno

notte by marimbajlamesaE' considerato notturno il lavoro prestato tra le ore 22.00 e le ore 6.00. Nel caso di lavoro ad ore, si considera lavoro notturno quello svolto per almeno 7 ore consecutive tra la mezzanotte e le 5.00 di mattina.

 

Il lavoro notturno viene compensato con la maggiorazione del 20% della retribuzione base oraria concordata.

Il lavoro notturno prestato oltre il normale orario di lavoro e oltre il monte ore settimanale massimo consentito è da qualificarsi come lavoro straordinario notturno, con maggiorazione pari al 50% della retribuzione base oraria.

In generale, l'orario di lavoro dei lavoratori notturni non può superare le 8 ore in media nelle 24 ore. Fanno eccezione quelle categorie specifiche in cui i lavoratori sono assunti per contratto proprio per prestazioni notturne, il cui orario di lavoro, riposo e relativa retribuzione sono spiegati qui di seguito.

I lavoratori di età inferiore a 18 anni non sono autorizzati a lavorare di notte.

Costituiscono categorie a parte le:

Fonte normativa: artt. 15, comma 6 e 16 del CCNL domestico 2013; artt. 16 e 17 del CCNL Ebilcoba

 

*********

CCNL UGL/CONFIMEA/FEDERTERZIARIO:

Il lavoro notturno viene compensato con la maggiorazione del 30% della retribuzione base oraria concordata.

Il lavoro notturno prestato oltre il normale orario di lavoro è da qualificarsi come lavoro straordinario notturno, con maggiorazione pari al 20% della retribuzione base oraria.

(artt. 13 e 14 del CCNL UGL/Confimea/Federterziario)